Robusto, leggero ed elegante: l’alluminio è un materiale ideale per la realizzazione di serramenti belli da vedere, resistenti e di facile manutenzione. Mantenerli efficienti nel tempo è molto semplice, basta una spolverata quotidiana per evitare i depositi di polvere e sporcizia. A volte però gli agenti atmosferici mettono a dura prova la brillantezza dell’alluminio che può risultare opaco e incrostato. Come pulire gli infissi di alluminio molto sporchi?

 

Come si spolverano gli infissi in alluminio

La prima cosa da fare è munirsi di un panno elettrostatico per la raccolta della polvere e di un vecchio spazzolino da denti con le setole morbide. Spolveriamo con cura tutta la superficie, ricordando anche le estremità del nostro infisso. Con lo spazzolino andiamo a togliere la polvere che si deposita nelle zone difficilmente raggiungibili come negli angoli e nei punti più nascosti. Se facciamo fatica a toglierla spruzziamo il nostro spazzolino con una soluzione fatta da 1 bicchiere di acqua e 2 cucchiai di ammoniaca. Il detersivo aiuterà a sciogliere le incrostazioni più resistenti. Spolveriamo con cura i fori di drenaggio. Se notiamo delle ostruzioni cerchiamo di toglierle, utilizzando con delicatezza un bastoncino o un’asta appuntita.

 

Lavare e lucidare gli infissi in alluminio

Per pulire gli infissi in alluminio molto sporchi possiamo scegliere due strade. La prima consiste in un lavaggio con il sapone di Marsiglia, più laborioso, sia nella preparazione che nell’esecuzione, ma in grado di garantire risultati ineccepibili. In mezzo litro di acqua tiepida sciogliamo un po’ di sapone di Marsiglia in pezzi. Non c’è bisogno di dissolverlo completamente, occorre solo formare una soluzione abbastanza satura. Immergiamo un panno morbido nell’acqua saponata, lo strizziamo leggermente e cominciamo a pulire la superficie, cercando di stendere bene la schiuma che si sviluppa. Cerchiamo di raggiungere tutti gli angoli con cura. Dopo aver insaponato possiamo procedere al risciacquo che deve essere fatto con cura per evitare che i nostri infissi in alluminio rimangano opachi. Il secondo metodo è forse un po’ più sbrigativo perché non occorre risciacquare la schiuma. In un contenitore mescoliamo mezzo litro di acqua tiepida con aceto bianco e sale grosso. Immergiamo il nostro straccio e facciamolo impregnare bene. A questo punto procediamo con le normali operazioni di pulizia e asciugatura. Alla fine di ciascun metodo, per regalare alle nostre finestre un trattamento extra, possiamo passare una mano di cera d’api o di olio di lino per renderli lucidi e splendenti.

 

Un consiglio in più per mantenere efficienti gli infissi in alluminio

Come abbiamo visto, esistono due metodi entrambi naturali ed efficaci per pulire gli infissi di alluminio molto sporchi. Un ultimo consiglio: non dimentichiamo mai di affiancare alla pulizia dei serramenti anche il controllo di guarnizioni, telai e punti di chiusura degli infissi. Spolveriamoli con cura, controllandone sempre lo stato d’usura e d’efficienza.