In casa possediamo molto oggetti che puliamo con cura per 365 giorni all’anno, ma di solito, usiamo poca attenzione verso le serrature delle nostre porte blindate che non lubrifichiamo quasi mai dando per scontato che esse funzionino sempre perfettamente e non diano mai problemi. La realtà è diversa perché i cardini della serratura della porta blindata hanno bisogno di una manutenzione costante perché la ruggine è in agguato dietro l’angolo e perché polvere e piccoli detriti potrebbero invadere gli ingranaggi, specialmente se nel condominio sono stati effettuati lavori di pitturazione o intonacatura dei muri.

 

L’importanza della lubrificazione di una serratura

La porta, in alcuni casi, ‘parla’ cioè lancia dei segnali che avvertono il suo bisogno di lubrificazione. La serratura comincia ad emettere suoni strani durante l’aperura e la chiusura, segnale indiscutibile che il metallo della serratura ha bisogno di essere oliato con urgenza. Questo tipo di operazione è molto semplice e si può attuare anche autonomamente senza ricorrere all’intervento di un tecnico specializzato. È buona abitudine tenere sempre a portata di mano un pennello e un prodotto lubrificante per serratura da acquistare in qualsiasi brico center.

 

Come capire se c’è bisogno di lubrificazione

Come spiegato in precedenza, il cigolio che emette la serratura durante l’apertura e la chiusura della porta è un fattore importante da prendere in considerazione perché significa che c’è attrito tra i cardini, cioè il maschio e la femmina. La lubrificazione va effettuata senza indugiare oltre altrimenti si rischia di rimanere fuori casa perché la serratura si blocca e anche forzando la mandata non si riesce ad accedere. Per evitare tutto questo e non dover interpellare un fabbro basta munirsi di pochi elementi giusti e provvedere alla lubrificazione. Prodotti tipo lo svitol sono efficienti al massimo e grazie al beccuccio lungo di cui sono dotati, la sostanza penetra con facilità nella serratura. Nel caso non si abbia in casa il prodotto mirato, si può utilizzare la vasellina che con un pennellino si spalma all’interno della cerniera. Se siete sprovvisti anche di vasellina può andare benissimo anche l’olio che si usa per lubrificare la macchina per cucire. Se l’olio cola perché in eccesso, basta tamponare con della carta assorbente da cucina.

 

Cosa fare dopo la lubrificazione

Nel caso vi sembri che la lubrificazione non abbia ottenuto l’effetto desiderato, è probabile che nella serratura si sia formato un leggero strato di ruggine. Anche in questo caso si può provvedere con il metodo del fai da te. Basta usare un pezzetto di carta vetrata a grana fine o uno spazzolino di ferro e rimuovere la ruggine. Sarebbe opportuno passare sui cardini uno o due strati di vernice antiruggine per impedire una nuova formazione. Per un lavoro ancora più accurato, si può effettuare la stessa operazione anche sui cardini montati nel telaio.