Le serrature a cilindro europeo sono modelli che garantiscono una sicurezza maggiore rispetto a quelli doppia mappa. Infatti si caratterizzano per assicurare una facile sostituzione, chiavi poco ingombranti e la possibilità di masterizzazione, così da poter aprire tutte le serrature di casa con una unica chiave. In commercio si trovano tante soluzioni, dotate di accessori ed elementi diversi: in questo modo il livello di sicurezza complessivo risulta estremamente variabile. Ad esempio le migliori serrature a cilindro sono dotate di protezione anti-trapano, perni anti-sondaggio e barra centrale antistrappo.

 

Quando si sceglie questo tipo di serratura bisogna tenere a mente che il cilindro è classificato in base a quanto previsto dalla norma Uni En 1303:05. A seconda delle sue caratteristiche si determina il livello di resistenza alla corrosione, al bumping, alla perforazione e alla temperatura, oltre alla prova ciclica e alla sicurezza della chiave.

 

Per quanto riguarda la resistenza alla perforazione le serrature a cilindro europeo vengono sottoposte a test specifici per misurare il numero di minuti che possono resistere alla foratura. Un cilindro di grado 1 è privo di protezione, mentre quello di grado 3 resiste per 10 minuti. Si tratta del massimo livello di protezione, mentre il grado 2 è intermedio e consente di avere una resistenza alla perforazione variabile tra i 3 e i 5 minuti.

 

La prova ciclica indica la durata in vita del modello e la normativa prevede la classificazione delle serrature in 6 livelli, tuttavia per legge ne sono ammesse soltanto tre. Infatti tre livelli presentano valori troppo bassi per proteggere la sicurezza di un immobile.

 

La normativa ammette come categoria minima il grado 4, che si caratterizza per avere un ciclo di funzionamento che non supera i 25.000 cicli. Il livello più alto è rappresentano dal grado 6, al cui interno si trovano serrature che superano i 60.000 cicli. Invece il grado intermedio arriva a 50.000 cicli. Il test di sicurezza della chiave consiste nel determinare il massimo numero di combinazioni possibili. I modelli sono classificati in 6 livelli: si parte da 100 combinazioni per il grado 1 e si arriva a ben 100.000 per quello 6.

 

Se le serrature vengono installate su porte taglia fuoco/fumo la normativa UNI EN 1303:05 classifica i modelli in due categorie. Se appartengono al grado 0 non sono adatti a questa particolare destinazione d’uso, come invece accade per quelli di grado 1.

Per assicurare un buon livello di protezione le serrature devono avere anche un’elevata resistenza alle temperature e alla corrosione. Quest’ultimo valore si attesta sulle 96 ore, mentre per quanto riguarda la temperatura sono previsti 4 gradi: il migliore è il grado C, che garantisce un’alta resistenza alle temperature comprese tra i –20 e gli 80°C e alla corrosione. Invece i modelli di grado B e di grado A resistono rispettivamente solo alla temperatura e alla corrosione. Infine il grado 0 non offre alcuna protezione nei confronti delle temperature oppure della corrosione.